“Con le nostre mani”, dieci giovani creano una cooperativa agricola per produrre e commercializzare prodotti tipici. L’iniziativa promossa dal Comune di Santarcangelo nell’ambito di un progetto educativo del Centro Giovani Ora d’Aria è stato presentato ieri.
Il progetto “Con le nostre mani” – si legge in una nota – finalizzato all’avvio di un’attività nel settore agricolo direttamente gestita da una decina di giovani, nasce da un percorso educativo realizzato all’interno del Centro Giovani di Santarcangelo che si è concretizzato creando una cooperativa agricola che offre un supporto a ragazzi e ragazze che si trovano in un momentaneo stato di disoccupazione. Ma l’ambizione è quella di offrire un supporto a qualunque persona di età compresa fra i 18 e i 35 anni residente nel Comune di Santarcangelo, a cominciare da chi frequenta il Centro Giovani ed è in cerca di prospettive future o è a rischio di esclusione sociale. L’obiettivo è dunque quello di creare nuove opportunità di lavoro nel settore dell’agricoltura con la produzione e distribuzione di prodotti tipici.

Il progetto “Con le nostre mani” è sostenuto dal Comune di Santarcangelo che partecipa finanziariamente con un contributo di 5.000 euro all’anno per due annualità per l’acquisto degli impianti di irrigazione, utensili vari e per coprire i costi degli educatori che hanno lavorato alla costruzione del progetto.
L’Associazione Ora d’Aria, supportata da Danilo Rinaldi, sociologo del terziario avanzato, co-realizzatore dei progetti educativi dell’Associazione ed operatore stabile del Centro Giovani, ha invece compiti di supervisione dell’attività svolta e dell’azione di altri operatori che verranno affiancati (due educatori professionali di “Ora d’Aria” e un consulente agronomo).
La Cooperativa agricola “Con le nostre mani” creata appunto dai giovani, gestisce il progetto e commercializzerà i prodotti attraverso il Centro Agro-Alimentare Riminese o attraverso il locale mercatino dei produttori agricoli che si tiene settimanalmente a Santarcangelo. La forma cooperativa è stata individuata come strumento efficace per realizzare gli obiettivi di integrazione fra i ragazzi coinvolti, responsabilizzando gli stessi circa il fatto che la loro dimensione futura potrà dipendere dall’impegno e dalla dedizione investiti nel lavoro agricolo.
La Collina dei Poeti è il partner privato, un’azienda agricola locale produttrice di vino e olio, situata su una splendida collina ad appena un chilometro dal centro di Santarcangelo, nata con lo scopo di valorizzare le peculiarità del territorio con particolare riguardo ai valori ambientali, naturalistici e gastronomici di qualità che lo stesso può offrire. L’azienda agricola La Collina dei Poeti, che mette a disposizione in forma gratuita dei giovani riuniti in cooperativa un appezzamento di terreno di 20.000 metri quadrati (oltre ad alcune attrezzature agricole, uno spazio di appoggio per i prodotti raccolti), intende favore attraverso questo progetto di crescita per l’intera comunità l’inserimento nel mondo del lavoro di giovani svantaggiati, dando seguito alla migliore tradizione agricola e ripristinando tradizioni e tipicità enogastronomiche (vino, olio, cipolla tipica di Santarcangelo).

Il progetto che è di carattere sperimentale per un periodo di quattro anni, intende anche valutare nel tempo la possibilità di organizzare un’iniziativa mirata per il lancio del prodotto “Cipolla di Santarcangelo di Romagna”, la cui coltura è assicurata nell’ambito della realizzazione del progetto.

Fonte: newsrimini.it