La donna è ora sotto inchiesta per stalking: deve stare lontana dalla ‘nemica’ di almeno un chilometro

Rimini, 23 maggio 2011 – UNA SIGNORA distinta, impiegata in un ufficio pubblico, che si trasforma in una furia vendicatrice nei confronti dell’amante del marito. La donna, 54 anni, riminese, è ora indagata per stalking e il giudice le ha imposto di stare lontana dalla ‘rivale’ almeno un chilometro. Il pubblico ministero ha appena inviato al suo difensore, Massimiliano Orrù, l’avviso di conclusioni indagini che anticipa la richiesta di rinvio a giudizio.

COME da manuale, anche questa volta a tradire il fedigrafo è stato il solito sms che a quanto pare gli amanti segreti non possono fare a meno di spedirsi, anche se sono sul filo del rasoio. E ci sono mogli che se sentono anche solo da lontano ‘puzza di bruciato’, sono capaci di trasformarsi in segugi degni di un Sherlock Holmes e scovare un capello biondo in un pagliaio. Così la consorte in questione che a fine 2009, sbirciando, non si sa quanto per caso, nel cellulare del marito, legge un sms fin troppo esplicito.

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it