Iniziato bene il primo trimestre dell’anno, si preannuncia un 2011 più che positivo per il mercato turistico russo in Emilia-Romagna. Tra gennaio e marzo, negli aeroporti di Bologna, Forlì e Rimini gli arrivi da e per la Russia sono stati 52.965, in rialzo del 44% rispetto ai 36.784 del 2010. Vera e propria porta d’ingresso, lo scalo di Rimini. In tre mesi gli arrivi da e per la Russia sono ammontati a 43.211 (+54,6% rispetto allo stesso periodo del 2010): un risultato passibile di miglioramento visto che per, per l’estate, sono previsti collegamenti con Mosca, Ekaterinburg, Krasnodar, Rostov, San Pietroburgo, Kazan, Nizhny Novgorod, Ufa, Samara, Novosibirsk, e Cheliabinsk. Per ampliare il mercato dell’Est, si legge in una nota, Apt Servizi ha organizzato nel mese di maggio, in collaborazione con diversi tour operator russi, alcuni incontri con agenti di viaggio russi per far conoscere sul campo l’offerta turistica regionale.

fonte:http://www.altarimini.it

Annunci